Una colazione “crunchy”

Dovremmo dare importanza alla prima colazione  che rappresenta il pasto più importante della giornata, senza assumere troppe calorie, invece, è diventato quello più dimenticato, sottovalutato e più sbrigativo della giornata.

Com’è fatta una buona colazione?

E’ una domanda rivolta sia alle mamme che ai più grandi.  Non tutti i bambini,e non tutti gli adulti, però, hanno voglia di sedersi a tavola e consumare una ricca colazione, ma preferiscono bere velocemente un bicchiere di latte, una semplice tazza di caffè, oppure ricorrere a cibi confezionati ricca in grassi come brioche, cornetto, ciambelle, torte ecc.

In Italia è diffuso questo pregiudizio che nella nostra dieta, la colazione debba essere dolce. Ma mangiare sempre e solo questo cibo all’inizio della giornata dato che, ricco di zuccheri e grassi, fanno sì che la fame venga saziata sul momento ma poi ne vada a risentire il metabolismo complessivo. Questi cibi, infatti, comportano un picco della glicemia che poi però, inevitabilmente ci porta ad una condizione di ipoglicemia per cui dopo una colazione dolce, nel giro di un paio di ore si ha di nuovo fame. Quante volte vi è capitato?

Cosa c’è di sbagliato in una colazione dolce?

I prodotti tipici di una colazione sono la brioche, i cui ingredienti sono rappresentati prevalentemente dallocornetti-grassi-idrogenatizucchero raffinato, farina bianca, e grassi idrogenati; poi ci sono le bevande zuccherate (aranciate, succhi di frutta industriali) che non apportano alcun beneficio se non un eccessivo apporto calorico. Questi ingredienti causano un aumento vertiginoso della glicemia e come reazione una produzione massiccia di insulina. L’insulina abbassa gli zuccheri molto rapidamente e quindi, dopo un paio d’ore, l’energia è già consumata. Si cerca allora altro zucchero, e la scelta cade sempre su prodotti raffinati come merendine, alimentando un vero e proprio circolo vizioso.

Un consumo di zuccheri e di cibo raffinato sopratutto in età scolare, ha un effetto sul quoziente intellettivo, ma soprattutto sul numero delle cellule nervose, in particolare vi è una correlazione tra deficit di attenzione e iperattività e cattiva alimentazione.

Quali sono i consigli utili per una colazione ideale?

Per una colazione sana ed equilibrata è necessario che essa sia composta da una fonte di carboidrati a cui aggiungere una fonte proteica: cereali integrali biologici  che vi faranno sentire pieni e vi daranno tutti i nutrienti per la giusta energia: l’importante è, però, che si tratti di cereali integrali e che non contengano zuccheri aggiunti, conservanti, grassi vegetali idrogenati, oli tropicali ed additivi alimentari, spesso indicati con sigle quali “E”. ;  oppure pane integrale biologico a lievitazione naturale, marmellata senza zucchero, miele biologico, accompagnati da frutta fresca biologica (anche secca come qualche noce o mandorla, per l’apporto proteico); yogurt vegetale (di soia biologico).

Da bere ottimo il biologico  (verde specialmente), il caffè anche d’orzo biologico, gli infusi e i succhi di frutta, il latte vegetale biologico (riso, avena, soia, mandorle, ecc.).

Molto proteici e molto consumati sopratutto negli ultimi anni in cui è cresciuta l’attenzione ad una alimentazione più sana e più naturale, sono i Crunchy, agglomerati di fiocchi di avena , crunchy con cacao , crunchy con frutti di muesli-avena-fiocchibosco, e di cereali e frutta secca; ricchi di fibra, sali minerali e vitamine del gruppo B, croccanti e gustosi, e talmente buoni che piacciono a grandi e piccini. Il vantaggio di questi Crunchy è che sono senza olio di palma e senza frumento, dolcificati solo con miele e sciroppo di riso, ideali per la prima colazione, da soli o in aggiunta a bevande vegetali o yogurt. Per tutti gli alimenti assicuratevi che siano prodotti biologici perché privi di pesticidi e sostanze tossiche, hanno una quantità inferiore di zuccheri e grassi rispetto ai prodotti industriali

 

Ricette ed idee

Si possono preparare anche in casa, ogni volta con ingredienti diversi, i prodotti tipici per questa ricetta naturale sono i fiocchi di Avena. Per il resto potete variare voi la frutta secca come uva Sultanina, albicocche, prugne, mirtilli, cocco,  e i cereali a seconda dei gusti e delle stagioni; un consiglio utile è consumarli come spuntino perché ricchi di tutti i nutrienti se si acquistano prodotti biologici,  per dare la giusta energia, affrontare meglio il carico giornaliero e perchè no anche per salvare la linea.

Lascia un commento