Prodotti biologici fanno bene alla salute e non solo!

Prodotti biologici fanno bene alla salute e non solo! Sono sempre più i consumatori che scelgono prodotti biologici ed ecosostenibili. Ma biologico” è davvero garanzia di mangiar sano e sostenibilità ambientale? La risposta è sì! I prodotti  che provengono da agricoltura biologica, oltre ad essere più salutari perché nelle loro formulazioni non sono ammessi conservanti, additivi chimici e OGM, sono anche garanzia del rispetto ambientale. Il biologico pone attenzione anche ai sistemi di allevamento, in particolare la massima attenzione al benessere degli animali che si nutrono di erba e foraggio biologico e non assumono antibiotici, ormoni o altre sostanze che stimolino artificialmente la crescita e la produzione di latte ma consente agli animali allevati di esprimere il loro comportamento naturale e fisiologico. Inoltre, nelle aziende agricole devono esserci ampi spazi perché gli animali possano muoversi e pascolare liberamente. L’agricoltura biologica non cerca solo di mantenere il terreno in un buono stato di salute, fertile e naturale cerca anche di migliorarne le condizioni attraverso la fornitura di nutrienti appropriati, miglioramenti della struttura del terreno e un’efficace gestione dell’acqua. Inoltre comporta un consumo energetico di gran lunga inferiore a quello necessario alla coltivazione tradizionale che fa uso massiccio di fitofarmaci. prodotti-biologici-fanno-bene-alla-salute-e-non-solo-bambiniProdotti Biologici fanno bene sopratutto ai bambini. Nella fase di crescita, i bambini sono più sensibili alle tossine rispetto agli adulti. Un’alimentazione basata su prodotti biologici, privi di pesticidi, favorisce lo sviluppo del corpo e del cervello del bambino, perché si espone a minori quantità di pesticidi ed erbicidi rispetto a chi mangia vegetali coltivati con i metodi convenzionali. Questo può avere effetti sulla sua salute, dal momento che alcune sostanze, in particolare gli organo-fosfati (OF), sono state associate a diversi effetti negativi sia di tipo acuto (tremori, cefalea, difficoltà respiratorie) sia cronico (disturbi neurologici, ansia), sia per quanto riguarda l’esposizione in gravidanza dei feti (ritardo mentale, basso quoziente intellettivo e altro).

Per fare un esempio, la quantità di pesticidi rilevabile nelle urine di chi mangia saltuariamente frutta e verdura biologiche, è circa doppia rispetto a quella che si trova nelle urine di chi è un consumatore abituale – si legge nello studio, pubblicato su Environmental Health Perspectives. Negli ultimi tre decenni, l’impiego di organofosfati è andato declinando in tutto il mondo. Tuttavia i terreni ne sono pieni e recenti indagini hanno mostrato che, negli Stati Uniti, il 75% degli abitanti ha quantità più o meno significative di OF nelle urine.
Concludendo,consumare prodotti biologici, oltre a migliorare l’ambiente e la qualità di vita dei lavoratori, migliora anche quella dell’organismo, non permettendo che vi si accumulino sostanze nocive, i cui effetti a lungo termine non sono del tutto noti.

Sfatiamo un mito: biologico non vuol dire dietetico e insapore. Anche i golosi possono appagare il loro palato con prodotti sani e controllati!!! Scegliamo biologico per noi e per la Terra che ci ospita!