Prodotti biologici ed erbe naturali come soluzione all’alitosi

Prodotti biologici ed erbe naturali come soluzione all’alitosi. Con il termine alitosi, o volgarmente alito cattivo, si indica l’odore sgradevole che si emette durante la respirazione; è un disturbo che può colpire soggetti di qualsiasi sesso ed età, anche se il problema si presenta con maggior frequenza all’aumentare dell’età. Dal punto di vista sociale è una problematica in grado di provocare un forte imbarazzo in chi ne è colpito, arrivando a mettere a rischio le relazioni interpersonali per la paura di indurre a disagio il proprio interlocutore; esiste anche un disturbo in cui il paziente lamenta una forte alitosi, nonostante l’infondatezza del pensiero (alitofobia).

La causa principale di alitosi è la scarsa igiene orale: i batteri anaerobi che popolano la bocca si annidano tra otturazioni e spazi dentali. Si producono composti volatili e solforati che rendono sgradevole l’alito e danno luogo all’alitosi transitoria, fenomeno fisiologico trattabile bene attraverso un’accurata igiene orale.

Infiammazioni del cavo orale (stomatiti, gengiviti, tonsilliti) possono dar luogo ad alito cattivo, ma si tratta di cause meno frequenti

Malattie digestive (reflusso gastroesofageo, …)

Malattie sistemiche (diabete, disfunzioni epatiche o renali).

Più raramente la causa del disturbo è da cercare in alcune sostanze specifiche:

    • Cibi (aglio, cipolla, cibi speziati, …),
    • Altre sostanze (tabacco, alcool, farmaci, …)

E’ possibile individuare una serie di alimenti in grado di peggiorare l’alitosi:

    • latticini (latte, formaggio, yogurt, gelato, …)
    • alcool (per disidratazione della bocca),
    • zucchero (perchè in grado di fungere da stimolo alla proliferazione batterica),
    • caffè (a causa del suop pH acido).

I principali rimedi naturali sono:

Chiodi di garofano bioProdotti biologici -Alitosi chiodi di garofano

Per tenere a bada il problema dell’alito cattivo, alcune persone potrebbero ricorrere a caramelle al mentolo o a chewing-gum. L’alternativa naturale ad essi è rappresentata dai chiodi di garofano bio, da masticare al momento del bisogno. Con i chiodi di garofano può inoltre essere preparato un infuso da utilizzare come collutorio, una volta freddo, impiegando un cucchiaino della spezia (si utilizzano solitamente i chiodi di garofano interi) per ogni bicchiere d’acqua bollente e prolungando l’infusione per una decina di minuti.

Collutorio al prezzemolo bio

Un ulteriore rimedio della nonna da utilizzare in caso di alitosi è rappresentato da un decotto a base di prezzemolo fresco e biologico, da utilizzare come collutorio. Si procede nella sua preparazione portando ad ebollizione due tazze d’acqua con alcuni rametti di prezzemolo. E’ possibile aggiungere due o tre chiodi di garofano interi. La cottura del decotto avrà una durata di dieci minuti. In seguito andrà filtrato e lasciato raffreddare per poter essere impiegato come collutorio utile a rinfrescare l’alito.

Tè verde e tè nero bio

Bere una tazza di tè può contribuire a contrastare l’alito cattivo? Secondo una ricerca preliminare i composti presenti sia nel tè verde che nel tè nero possono contribuire a fermare la diffusione dei batteri responsabili dell’alito Prodotti biologici - Alitosi cause e rimedi naturaliERBEcattivo e potrebbero inoltre evitare che essi sviluppino sostanze maleodoranti che possano causare cattivo odore a livello della bocca.

Decotto alla menta piperita bio

Tra i rimedi della nonna contro l’alitosi è presente la possibilità di preparare un decotto a base di menta piperita. Si consiglia di mescolare un cucchiaio di menta piperita bio in una tazza d’acqua, di versare quindi il tutto in un pentolino, di portare ad ebollizione il decotto e di effettuarne la cottura per dieci minuti. Ne viene indicata l’assunzione dopo ogni pasto. Per il decotto è possibile utilizzare menta piperita fresca.

Erbe digestive biologiche

Il problema dell’alitosi potrebbe dipendere da una digestione problematica. E’ possibile ricorrere all’assunzione di alcune erbe biologiche digestive per stimolare il funzionamento del nostro apparato digerente: il basilico, l’origano ed il timo biologico. Il peperoncino, in caso di alitosi, secondo la medicina naturale andrebbe invece impiegato con parsimonia.

Nettalingua

L’alitosi potrebbe essere correlata ad una non corretta pulizia della lingua. L’eventuale patina presente sulla lingua può essere rimossa grazie all’aiuto di un nettalingua, uno strumento tipicamente impiegato nella medicina tradizionale ayurvedica, utile per rimuovere batteri, residui di cibo e cellule morte. In sostituzione del nettalingua, può essere impiegato uno spazzolino da denti, specialmente se dotato di dorso ruvido.