Le cure naturali per il reflusso gastroesofageo

Prodotti biologici, privi di additivi chimici,sono sicuramente i migliori da un punto di vista salutare. I prodotti biologici costituiscono un’ottima scelta dal momento che  tutelano la nostra salute, rinforzano il metabolismo e le difese immunitarie tenendoci al riparo da malattie infettive, degenerative, allergiche o disturbi gastroenterici.

Bruciore a livello dello sterno, rigurgito acido, dolore toracico, tosse cronica, asma non allergica, raceudine e mal diprodotti-biologici-reflusso gola:  sono i principali sintomi del reflusso gastroesofageo che spesso, comparendo la notte e disturbando il sonno e comprometterne la qualità di vita. Si parla di reflusso gastroesofageo è una comune sintomatologia caratterizzata dalla risalita anomala dei succhi gastrici all’interno dell’esofago. Normalmente il cibo ingerito, in seguito alla deglutizione, passa attraverso un canale, l’esofago, che conduce il bolo alimentare all’interno dello stomaco; qui l’ambiente fortemente acido permette la digestione degli alimenti, il cui assorbimento avviene nell’intestino. Nei pazienti con reflusso gastroesofageo si  ha un movimento opposto: cibo e succhi gastrici risalgono dallo stomaco nell’esofago. Quest’ultimo organo non è provvisto di sistemi di protezione contro l’acido cloridrico prodotto dallo stomaco e pertanto l’irritazione dell’epitelio dell’esofago causa senso di bruciore .

E’ importante imparare a conoscere e capire quali alimenti creano i sintomi; è inoltre molto importante masticare lentamente e non mangiare poco prima di andare a letto. Per capire meglio che cosa provoca il problema può essere utile tenere un diario e annotarsi i sintomi, gli alimenti assunti e le condizioni in cui sono stati assunti. Gli alimenti che andrebbero assolutamente evitati sono:prodotti-biologici-e-le-cure-naturali-per-il-reflusso-gastroesofageo
cibi molto grassi come fritti, burro, salse che tendono a rilassare il cardias e a ritardare lo svuotamento gastrico alimenti irritanti come alcol, caffè, tè, spezie; la menta provoca il rilassamento e dunque favorisce il ritorno dei succhi gastrici; La cioccolata per via del contenuto metilxantina che rilassa il cardias; Il fruttosio per chi ha problemi di intolleranze è decisamente sconsigliato il consumo di succhi di frutta e bibite gassate mentre chi soffre di meteorismo e gas intestinali è preferibile evitar il consumo di fagioli perché non farebbero altro che incrementare in quanto contengono oligosaccaridi che presentano una forte resistenza alla digestione. Vale lo stesso per i broccoli che non fanno altro che alimentare i gas intestinali in quanto troviamo la presenza di uno zucchero complesso, il  raffinosio, stessa sostanza presente anche nei fagioli.

Prodotti biologici e cure naturali per il reflusso gastroesofageo. Esistono moltissimi trattamenti disponibili per curare questo problema, ma tutti presentano qualche effetto collaterale. Pertanto, i rimedi naturali contro il reflusso acido sono i più sicuri e i più efficaci. Essi includono

  • frutta biologica: fichi secchi, ananas fresco o essiccato e papaya fresca (contengono una gran quantità di enzimi digestivi che aiutano la digestione e prevengono l’acidità);
  • estratto di buccia d’arancia biologico: ricavato dalle bucce di arance fresche, aiuta a muovere il cibo all’interno dell’esofago fino allo stomaco, in modo efficace ed efficiente, prevenendo così la formazione di acidi in eccesso;
  •  mangiare una mela biologica dopo i pasti o i cibi che ci causano problemi. Riduce l’acidità gastrica e svolge un’azione gastroprotettiva.
  • assumere probiotici, che aiutano l’intestino tenue ad assorbire le vitamine, ottimizzando la funzione digestiva, rigenerando l’intestino, la sua flora e le sue mucose e favorendo il benessere dell’intero organismo.
  • dormire sul lato sinistro. Secondo alcuni studi, dormire a pancia in giù o sul fianco destro può causare una pressione aggiuntiva che aumenta i sintomi del reflusso gastroesofageo. Dormire sul lato sinistro garantisce maggiore sollievo, mantenendo lo stomaco al di sotto dell’esofago.
  • Bere tisane biologiche a base di camomilla biologica, tiglio o fieno greco possono aiutare a ridurre i sintomi di reflusso acido. Questo perché nervosismo e tensioni possono avere ripercussioni sulla fisiologia dell’apparato digerente. Non sottovalutate i sintomi del reflusso gastroesofageo e, prima di intraprendere una qualsiasi soluzione, cercate sempre il confronto con uno specialista, soprattutto per comprendere quali sono le cause del disturbo e intervenire in maniera adeguata.