Latte di soia, alimento utile o dannoso per la salute?

C’è chi pensa che la soia sia prodigiosa per la salute e chi, al contrario, crede che sia dannosa. Ma qual è la verità?

Scopriamo insieme tutte le proprietà, valori nutrizionali e le calorie

La soia è alla base dell’alimentazione dell’umanità, in particolare quella che vive in Oriente. La soia è un legume ricco di proteine vegetali e ricche di notevoli proprietà: essa contiene anche importanti isoflavoni detti anche fitoestrogeni per la loro somiglianza con l’estradiolo, il principale ormone femminile. Questo legume è inoltre ricco di minerali come il calcio, il fosforo, il potassio, il magnesio e il ferro. Sono presenti numerose vitamine del gruppo A, B e C.

Soia e colesterolo

La soia concorre a combattere la stitichezza, regolarizzare la glicemia e il tasso di colesterolo nel sangue grazie alla presenza di lecitina ricca di omega-3, omega-6 che determina un miglioramento dell’elasticità vasale ed una riduzione del rischio cardiovascolare.

 

Inoltre, dalla soia si ricavano una varietà di cibi con tecniche di lavorazione diverse: il tofu, la pasta di soia, gli spaghetti di soia, germogli, il latte di soia e i prodotti fermentati come il miso, il tempeh e la salsa di soia.

Come cucinare?

In Giappone si mangia il miso: il fagiolo di soia è messo a fermentare spesso assieme a un cereale, al riso o all’ orzo, per molto tempo, per oltre un anno. Il miso si usa un po’ come un dado ma non lo si fa bollire. Si fa un brodino di verdure senza sale, poi alla fine quando le verdure sono cotte si aggiunge un cucchiaino di miso e si spegne subito il fuoco.

 

Il latte di soia fa male?

La ricchezza di fitoestrogeni presenti in questo legume è una delle cause per cui in Oriente vi sono molti meno tumori della mammella che da noi, così come della prostata e dell’intestino.

Per quanto riguarda l’Occidente invece, gli studi fin qui condotti hanno riscontrato una protezione, quindi in ogni caso bere la soia non rappresenta di certo un rischio come molti credono.

 

Il latte di soia  controindicazioni:

La ricchezza di sostanze ormonali presenti nei prodotti di soia ha molto preoccupato gli oncologi. Si temeva che questa caratteristica potesse interferire con le terapie ormonali usate per il cancro della mammella. Spesso infatti questo tipo di tumori viene trattato con degli anti-ormoni. In particolare c’è una sostanza che si chiama tamoxifene che arriva dove arrivano gli ormoni. Gli ormoni sono le chiavi che aprono delle porte sulle cellule, che aprono questi recettori ormonali ed entrano nella cellula per dare dei comandi al nostro DNA. Il tamoxifene blocca queste serrature e (gli oncologi) temevano che questi fitoestrogeni potessero danneggiare l’azione del tamoxifene. E invece si è visto su studi su migliaia e migliaia di pazienti con cancro della mammella, sia studi fatti in Oriente sia studi fatti in Occidente, che le donne che mangiano soia in realtà hanno meno recidive; tra le raccomandazioni  formulate per le famiglie con alto rischio genetico vi è la raccomandazioni di assumere \ consumare regolarmente prodotti tradizionali di soia, meglio se associati a piccole quantità di alghe o verdure

Soia e tiroide

Stesso discorso per quanto riguarda l’assunzione di soia in caso di disfunzione tiroidea. Gli ultimi studi confermano che non c’è nessun tipo di interferenza nemmeno per elevate introduzioni di soia e che la funzione tiroidea viene mantenuta

PERICOLO SOIA

L’unico pericolo è costituito dagli OGM, che comprende quasi il 90% di tutta la soia prodotta! Comprare prodotti biologici assicura soia non transgenica, e quindi usiamola assieme agli altri legumi nostrani come un buon alimento, comprare,quindi sempre soia proveniente da coltivazioni biologiche.
COME USARE LA SOIA?

Nella preparazione di torte e dolci, è decisamente più salutare del latte vaccino. «Il fatto che la soia faccia bene – sostiene il prof. Berrino – alla salute non vuol dire che bisogna mangiarne tanta: è bene che ci sia, due o tre volte alla settimana che ci sia un po’ di soia nella nostra alimentazione, ma come per tutti gli alimenti anche le cose che fanno bene se se ne mangia troppa si rischia che non facciano bene».

Lascia un commento