Carne e latticini VS cereali, frutta e verdura

Prodotti biologici– Carne e latticini Vs cereali, frutta e verdura. Qualche sera fa è andata in onda la trasmissione “Porta a Porta” dove si è parlato di alimentazione. In studio numerosi esperti: Calabrese, noto nutrizionista che consiglia il consumo di olio di palma anziché l’olio evo; un pasticciere\ cuoco che ha esordito così “preferisco rinunciare a 10 anni di vita ma mangiare tutto il ben di Dio che c’è”; un macellaio che spiega del perchè sia preferibile consumare la carne…cosa poteva consigliare?!

Pensiamo che dopo un dibattito così “affollato” e confusionario chi aveva dei dubbi o perplessità sia più confuso di prima. Per questo vogliamo chiarire alcuni dubbi legati, spesso, alla poca e “truccata” informazione. Come dice il Prof. Berrino, medico , patologo, epidemiologoco, già direttore del Dipartimento di Medicina Preventiva e Predittiva dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano “Ci sono due tipi d’ignoranza sul cibo: l’ignoranza per mancanza (di formazione e informazione) e l’ignoranza per presunzione”.
Partiamo dal latte, il dott. Calabrese, ricordiamo che ha ricevuto il “Premio Assolatte alla divulgazione televisiva” quindi per nulla fazioso, dice che “il latte fresco contiene le sue proteine, i suoi grassi, i suoi antiossidanti, oltre a questo, contiene dei germi che sono la flora batterica quindi prodotti-biologici-lattevaccinomigliore(??). Dimentica che il latte  vaccino mantiene alta una molecola nel sangue l’IGF-1 o insuline-like growth factor 1, in grado di stimolare la crescita cellulare sia di cellule normali che di cellule cancerose. Sulla carne aggiunge che va consumata quasi tutti i giorni, essendo un gran sostenitore della dieta mediterranea che, secondo lui, prevede “4 volte alla settimana la carne rossa (150 grammi a porzione), 4 volte alla settimana pesce” (in parole povere tutti i giorni. Facciamo chiarezza anche qui: la dieta mediterranea, la vera dieta del Sud prima della globalizzazione, si basa su alimenti molto semplici, alimenti che una volta venivano reperiti con facilità quindi cereali integrali, pasta di grano duro, legumi, verdure non amidacee, Olio di oliva, frutta, semi oleaginosi.

prodotti-biologici-latte e carneUna dieta ricca di carne e latticini,invece, causa un cattivo funzionamento dell’intestino, asma (il latte facilita la produzione di muco) faringiti, tonsilliti,Otiti ed eczema spiega il prof.Franco Berrino. Uno studio olandese (Kummeling 2008 Br J Nutr 99:598) Il latte e lo zucchero sono i due fattori alimentari principali che favoriscono l’acne negli adolescenti. MOLTISSIMI NUTRIZIONISTI RACCOMANDANO DI BERE LATTE PER IRROBUSTIRE LE OSSA, su Piediatrics, la più importante rivista medica di pediatria mondiale non c’è nessuna prova scientifica che il consumo di latte e di latticini migliori la salute delle ossa dei bambini, così come non c’è nessuna prova che il consumo di latte e di formaggi sia utile alle signore in menopausa, per prevenire l’osteoporosi.

Infine chiariamo una volta per tutte che non esistono bambini vegani\vegetariani denutriti, che la scelta di abolire carne, latte ed uova non è da terroristi. Ricordiamo c’è una raccomandazione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e della FAO, che risale ancora agli anni 60, che il cibo vegetale è AMPIAMENTE SUFFICIENTE PER QUANTO RIGUARDA L’APPORTO PROTEICO E L’APPORTO DI OGNI NUTRIENTE ESSENZIALE. 

prodotti-biologici-bambini veg e veggieIl problema della stragrande maggioranza dei bambini occidentali è che assumono tra le 2 e le 5 volte di più delle proteine di cui hanno bisogno. Il meccanismo con cui le proteine favoriscono lo sviluppo dell’obesità è che una dieta molto ricca di proteine fa aumentare i fattori di crescita, fa aumentare l’IGF1 e questo favorisce la moltiplicazione, la proliferazione cellulare, in particolare la proliferazione delle cellule del tessuto adiposo.

Ricordiamoci sempre delle raccomandazioni del WCRF (Il Fondo Mondiale per la Ricerca sul Cancro) :WCRF raccomandazioni ufficialiInfine vi è uno studio olandese, (Kummeling 2008 Br J Nutr 99:598) altrettanto importante, su bambini che consumano latticini di tipo biologico e che sono stati allattati da madri che consumano esclusivamente prodotti biologici, e questi bambini hanno un ridotto rischio di sviluppare eczema rispetto ai bambini che mangiano la stessa quantità di latticini, ma non biologici.  In più si è mostrato una maggior frequenza di malformazioni ed anche di obesità in bambini che non consumavano prodotti biologici; i pesticidi sono una causa di obesità, verosimilmente per l’azione dei distruttori endocrini: gli organofosforici . I bambini che consumano esclusivamente frutta e verdura biologiche hanno concentrazioni urinarie dei metaboliti di pesticidi molto inferiori rispetto ai bambini nutriti non con prodotti biologici, in particolare di questi organofosforici, sono associati ad un ritardo di sviluppo intellettuale (molto usati nell’agricoltura convenzionale)

 

Salva

Lascia un commento